5 min read

La fase 2 ha reso possibile lo svolgimento di attività fisica all’aperto: oltre alla corsa l’allenamento ideale è il Calisthenics

Dopo mesi chiusi in casa, finalmente è possibile fare attività fisica all’aperto e non è poco! Se il tutto è accompagnato dalle bellissime giornate di sole, fare allenamento outdoor sarà ancora più piacevole!

La maggior parte di noi, come ogni primavera, sta pensando alla corsa come metodo migliore per smaltire i kg di grasso accumulati e tornare in forma.

Purtroppo la corsa, per quanto possa aiutarci ad attivare il metabolismo, ben poco ci aiuta dal punto di vista della tonificazione e della massa muscolare, sia per le gambe che per le braccia!

Ma la soluzione c’è: affiancare alla corsa il Calisthenics, che possiamo praticare a corpo libero ovunque e a breve anche utilizzando le apposite strutture nelle palestre e nei parchi delle nostre città.

COS’E’ IL CALISTHENICS?

Quanti di voi hanno sentito parlare di questa nuova disciplina che sta spopolando nel mondo del fitness? In pochi, però, conoscono le origini e i benefici che il Calisthenics può trasmettere al nostro corpo. 

Andiamo a vedere più nel dettaglio di cosa si tratta!

Calisthenics deriva dal greco ed è composto da due parole: kallos che significa bellezza e sthénos forza. E’ un metodo di allenamento, che utilizza esclusivamente il peso del corpo come resistenza e l’eventuale impiego di semplici attrezzi come sbarre fisse o mobili, spalliere e parallele.

Come scrivono i docenti di Burningate, miglior ente di formazione per il calisthenics in Italia e standard di riferimento per i nostri istruttori, questa disciplina è:

Un concentrato di forza e movimenti di ginnastica di base che può essere fatto ovunque. È la forma primordiale di allenamento fisico.

Il Calisthenics ha forti legami con la ginnastica artistica, con cui condivide precisione, fluidità di esecuzione dei movimenti, equilibrio e controllo del corpo che sono i principi base per evitare infortuni.

CHI PUO’ FARE QUESTA DISCIPLINA?

ll Calisthenics è un allenamento perfetto sia per i principianti sia per i più esperti, perché si basa su lavori progressivi, per cui si inizia con esercizi base accessibili a tutti come questo per poi affrontare progressioni di allenamento, meglio se personalizzate da un trainer certificato, che ci porteranno a risultati come questi!

Il segreto del calisthenics sta proprio qui: progressioni studiate per diminuire la nostra suscettibilità agli infortuni e rendere il nostro corpo forte e agile!

Il Calisthenics non fa distinzioni di genere, lo possono praticare tutti! Avete capito bene! Sia uomini che donne e anzi per queste ultime, che spesso faticano a rinforzare la parte alta del corpo, in particolare le braccia, è ottimo! Quindi cosa aspettiamo?

C’è da precisare, che a differenza del Body Building, l’obiettivo di questa disciplina non è l’aumento della massa muscolare, bensì la ricerca di armonia dei movimenti, lavorando su 3 caratteristiche ben precise:

  • Mobilità: la capacità di un soggetto di muovere una o più articolazioni con la massima escursione articolare possibile, senza alcun limite e senza dolore.
  • Coordinazione: la capacità di eseguire un movimento semplice o complesso con la massima efficacia ed il minor dispendio d’energia.
  • Forza: la capacità motoria che permette di vincere una resistenza o di opporvisi, tramite lo sviluppo di tensione da parte della muscolatura.

Ora che abbiamo le idee più chiare, andiamo a vedere nello specifico quali sono gli esercizi con cui iniziare ad approcciarsi a questa disciplina:

  • Squats a corpo libero e varianti (anche monpodaliche)
  • Affondi in tutte le loro declinazioni
  • Push-ups e varianti (sia al suolo che sui grandi attrezzi, come parallele, sbarra e anelli)
  • Dips e varianti
  • Body rows e varianti
  • Trazioni alla sbarra e varianti

Qui puoi trovare un video con i 6 esercizi base per il chalistenics.

Come abbiamo detto prima, la parola chiave è progressione. Questo significa che gli esercizi base devono essere ben consolidati e vanno eseguiti alla perfezione così da poter raggiungere determinate skills.

Le skills non sono altro che gli obiettivi che vogliamo raggiungere! 

Tra queste possiamo individuarne alcune isometriche (in tenuta):

  • Front level
  • Back level
  • Handstand o verticale
  • Human Flag
  • Planche
  • L-sit e V-sit

e altre dinamiche:

  • Muscle up
  • Dip alle parallele
  • Hefesto
  • One arm pull up 
  • Handstand push up
  • Front level row
calisthenics parallels planche

Infine troviamo il lavoro più importante, il potenziamento del core, la parte centrale del corpo dove si trova il nostro centro di controllo.

Il core serve a distribuire le forze dagli arti inferiori agli arti superiori e viceversa e previene dagli infortuni.

Fondamentale, quindi, sviluppare forza, stabilità e resistenza del core, per riuscire a progredire nelle varie skills!

Ecco alcuni esempi di esercizi:

  • Plank
  • Hollow position
  • Side plank
  • Superman
  • Crunch

E tu utilizzi già il calisthenics nella tua routine di allenamento? Dicci cosa ne pensi registrandoti al sito o contattaci per qualsiasi informazione sul calisthenics!